Chi non ti aspetteresti mai come un CryptoStormer : incontra il PentaStellato Enrico Esposito

Tom Von Oben
Il Daily Stormer
October 11, 2018

Un vero Eroe nascosto dei nostri tempi.

Si, è vero, non siamo stati teneri con Di Maio fin dal principio,soprattutto per alcune modalità e parametri del Reddito di Cittadinanza, ma la sua fazione politica condivide con la nostra vedute omogenee sulla Società in cui vorremmo vivere, e in cui vorremmo che i nostri figli crescessero.

L’Espresso :

I tweet sessisti e omofobi dell’amico di Luigi Di Maio piazzato nel suo staff al ministero
Vladimir Luxuria? “Dovrebbe stare in galera”. Micaela Biancofiore? “Una mignotta in quota rosa”. E poi una lunga sequenza di affermazioni sull’omosessualità di Dolce e Gabbana, sulla moralità della showgirl Melissa Satta e alcune tecniche per distinguere i veri uomini dai “ricchioni”.
Sono i tweet della vergogna che ancora oggi si trovano sul profilo di Enrico Esposito, avvocato da alcuni mesi nominato vice capo dell’ufficio legislativo del Ministero dello Sviluppo Economico dal ministro Luigi Di Maio. Un incarico per cui percepirà 65mila euro per un anno e ottenuto su “base fiduciaria” in quanto si tratta di un ufficio di diretta collaborazione del ministro stesso. Esposito e Di Maio sono infatti ex colleghi di università: entrambi hanno frequentato giurisprudenza alla Federico II di Napoli, con il primo che si è laureato nel 2011 per poi proseguire la carriera di legale in diversi studi, fino ad approdare al fianco del suo ex collega al Mise.
A macchiare il curriculum di Esposito, giovane e campano come molti altri membri dello staff di Di Maio, non sono però i titoli, quanto una serie di affermazioni consegnate ai social network tra il 2014 e il 2016. Insulti sessisti e battutacce da bar contro le donne, in politica e in tv, e contro gli omosessuali. Nella gallery che trovate sopra, abbiamo raccolto alcuni dei tweet incriminati.

Le battutacce da bar sono l’espressione del comune sentire tra i bar, le piazze, gli ambienti frequentati dai veri cristiani, dagli italiani allevati nella tradizione e nella tenera bontà dai loro nonni, ritrovi della gente che è ancora rimasta normale in un paese avvolto dall’inbarbarimento dovuto all’entrata massiccia degli shitholers dentro casa nostra, e di come la televisione erge a modelli di vita per i più giovani solo volgari prostitute degenerate, trans con la barba in vena di aids,parate di mostri nudi tra i bambini, spettacoli raccapricianti di travestiti orripilanti,

mignotte in calore rinchiuse in bordelli virtuali, chiamati ora Grande Fratello, ironico sbeffeggiamento orwelliano, o Temptation Island.

Schifo propagandato come normalità ai ragazzini e alle sdegnate casalinghe di Voghera, squallidi temi di discussione e riferimento dei giovani pronti , dopo, a estraniarsi dal contesto sociale , ad alienarsi usando droghe e smarrendosi negli angoli più oscuri del dimenticatoio sociale.

Bravo Enrico, sii sempre coraggioso e non rinnegare i tuoi principi, nessuno di noi deve mai farlo, qualsiasi conseguenza venga incontro o allo scontro con la libera espressione , con la tradizione, gli ideali conservatori ed identitari che hanno reso i bianchi gli esseri migliori di questo piccolo pianeta della Via Lattea.

Hail Victory

Commenti