Gli Ebrei censurano il nome di Gesù Cristo e scrivono del Dio degli altri in “d” minore

Tom Von Oben
Il Daily Stormer
October 28, 2018

Avrei chiamato questo pezzo, Figli di un Dio minore, come il film. Ci stava.

Gesù Cristo fa che sia un Musulmano…” – “Please Jesus Christ let it be Moslems.

Finiva/incominciava così il post di Andrew Anglin sul killer della Sinagoga di Pittsburgh ieri, che si augurava ,quando ancora non l’identità del terrorista non era conosciuta, che fosse un musulmano piuttosto che un uomo bianco caucasico e /o cristiano.

Ma guardate cosa è successo.

ADL :

Il neo-nazista Andrew Anglin ha effettivamente criticato l’attacco nel suo sito web, il Daily Stormer, apparentemente perché teme l’impatto che avrà sugli estremisti. “Non c’è assolutamente niente di buono che possa derivare da atti terroristici casuali” a causa del contraccolpo che accompagna un tale attacco. Scrive che avrebbe potuto interrompere l’attacco se il suo sito web non fosse stato “messo a tacere”.
All’inizio della giornata, prima che il presunto nome del tiratore fosse reso pubblico, Anglin ha scritto che “gli arabi vengono quasi sempre riportati come” maschi bianchi “. Fondamentalmente, tutti quelli che non sono veri negri vengono riportati come tali.” Aggiunge sull’autore “Per favore, lascia che sia Musulmano [sic]”.

Gli ebrei hanno cancellato il nome di Gesù Cristo e aggiunto un [sic].

Gli ebrei non amano scrivere il nome di Gesù Cristo, questo è un fatto.

Non lo considerano un Dio, non lo considerano proprio. Anzi, è un vero fastidio, un controsenso doloroso della loro esistenza da duemila anni.

Non solo.

Anglin – DailyStormer:

Hanno anche usato una “g” minuscola nella parola “Dio” per rappresentare che è il Dio cristiano, che odiano.
Loro capitalizzano sempre la “g” in “G-d” – quando si riferiscono al loro dio, il dio vulcanico satanico Molech / Yahweh.
Ma seriamente – rimuovendo il nome “Gesù Cristo”.
È un grosso problema cambiare il testo di una citazione nel giornalismo. È una grave violazione dell’etica del giornalismo e un tipo di frode.
Gli ebrei sono viziosi e bizzarri, come dimostra chiaramente questo incidente. Sembrano credere che il nome di Cristo in realtà li ferisca, nel modo in cui danneggia la ragazza demoniaca ne “L’esorcista”.

L’Esorcista e altri film orror che pruducono per inculcare ai Cristiani che il Male esista, sia identificato, e non provenga dalle loro scritture ma dalle nostre, che in realtà sono le loro, e altri rompicapo scioglilingua da semiti e ebrei ashkenazi che fingono di essere semiti ma vivono con loro nel deserto tra le pozzanghere del piscio dei cammelli.

Nel nome del Signore Io vi “D”emonizzo…

Commenti