Halloween Holocaust : I Gadget sull’Holohoax sono esibiti da dei gran e perfetti coglioni

Tom Von Oben
Il Daily Stormer
October 31, 2018

Nebulosa – Testa di Strega
Nebula – Cogliona Testa di Minchia
E altre poco nebulose porcherie…

Il Giornale :

Selene Ticchi, militante di Forza Nuova che in occasione del 28 ottobre si è presentata a Predappio sulla tomba di Mussilini con una maglia decorata con l’oscena scritta “Auschwitzland”, è stata sospesa dal movimento neofascista per cui è stata anche candidata sindaco nel Comune di Budrio.
Sulla maglietta incriminata erano raffigurati l’ingresso del campo di sterminio nazista e i caratteri della Disney, quasi a voler suggerire un parallelo fra il lager e il parco divertimenti.
Intervistata dal quotidiano bolognese Il Resto del Carlino, la militante neofascista prova a giustificarsi. E la spiegazione ha del grottesco: “Ho indossato quella maglietta perché non avevo altro da mettermi”.
Subissata di critiche, insulti e anche minacce sui social network, la Ticchi tenta di argomentare: “È stato un puro caso. La maglietta con la scritta ‘Molti nemici molto onore’ mi stava stretta. Quell’altra, ‘Meglio morire in piedi che una vita in ginocchio’ aveva un buco, così alle 5,30 del mattino ho preso quella che ho trovato appena sotto, nel cassetto.” Un vero e proprio campionario di magliette da nostalgica del Ventennio, che trova il proprio climax in quella t-shirt vergognosa, abbinata per l’occasione a una croce celtica sfoggiata sia sul cappellino da baseball che come ciondolo portato al collo.
“Si tratta un’immagine che gira su Facebook e la maglietta mi è stata regalata da un amico un anno fa, dicendomi ‘ti ho preso una cosa di humour nero’ – spiega ancora la militante di Forza Nuova – Ci ho girato mezza Italia, ma nessuno mi ha mai detto niente. I problemi dell’Italia sono altri, chiedo scusa al segretario nazionale Roberto Fiore se gli sto causando dei problemi.” Quindi la chiosa finale, che ha dell’assurdo: “Posso chiedere scusa, ma fino a un certo punto: c’è sempre l’articolo 21 della Costituzione (che garantisce la libertà di espressione, ndr). Poi non deve più succedere, l’Olocausto, come i 20 milioni di morti in Russia. L’avessi messa il 25 aprile capirei…”
Tuttavia queste scuse non sono bastate. Persino il suo ex partito l’ha ormai scaricata.

Oliver Stone: Il Controllo Ebraico dei Media previene un dibattito libero sull’Olocausto

Sono un c.d. Negazionista. Non credo che l’Olocausto degli Ebrei sia avvenuto. Non ho fede in questo, nel senso che per me questo “credo” non è un dogma, se mi mostrano le prove potrei anche cambiare idea.

Non credo all’Olocausto perchè Io odio gli Ebrei. Io nemmeno li odio ma non mi fanno neanche pena. Semplicemente a me non importa un cazzo di tutti loro e del loro passato, presente e futuro, non avvoco il loro genocidio, non incito alla loro morte violenta, o altre sciagure, perchè, ancora una volta, a me non interessa nulla di questa razza, del loro passato, presente e futuro.

Lo stesso non possiamo dire per loro nei miei confronti, o di tutti quelli che non la pensano come loro.

Non credo che l’Olocausto degli Ebrei sia mai avvenuto, non per partito preso, non per dogma, allo stesso modo in cui la gente vede un film e lo accredita nella propria mente come un’ “innegabile verità dei fatti”.

Io non credo che l’Olocausto degli Ebrei sia mai avvenuto ma non vi incito, o voglio convincere di questo, in alcun modo.

Non smettete di credere all’Olocausto perchè qualcuno vi dice di farlo, perchè siete convinti che gli Ebrei nascondano qualcosa, o perchè avete avuto un problema con loro e volete vendicarvi in questo modo.

Io non credo all’Olocausto perchè qualcuno mi ha detto di farlo, o perchè l’ho sentito allo Stadio, o perchè qualcuno lo ha scritto in qualche immagine che gira sulla rete.

Se volete credere o non credere all’Olocausto basta conoscere l’italiano, meglio se anche l’inglese, e andate a cercarvi le informazioni da soli. Io ho fatto questo e questo è quello che consiglio.

Ho letto il Diario di Anna Frank, ed ho riscontrato numerose incongruenze. Ho letto anche delle Analisi sul Diario che intorbidiscono drasticamente la sua situazione di veridicità.

Ho esaminato i rapporti sugli effetti chimici nell’ambiente dovuti allo sprigionamento di gas ricavato da polvere antiparassitaria, e come queste c.d. camere a gas erano ideate, porte in legno comprese, insieme a docce dall’idraulica non ideale per condurre sostanze aeriformi,  e buchi sui tetti mai ritrovati.

Ho studiato il funzionamento dei forni crematori nell’era moderna, quanti corpi umani possano venire smaltiti costantemente nel tempo e le testimonianze dei c.d. sopravvissuti.

Ho studiato i numeri della popolazione ebraica in Europa, i loro flussi migratori, ho studiato la deportazione nazista di migliaia di ebrei in Palestina nel 1938, e altre località estere prima della e durante la Guerra.

Ho cercato fosse comuni intorno a Treblinka, ma tranne di variazioni del livello del terreno non ho trovato nulla.

Ho studiato i numeri, i rescoconti, e svariate testimonianze, i fatti su cui entrambi le parti concordano, e troppe cose non tornano.

Non fate i Ponzio Pilati del Nulla : non lavatevi la mani con le saponette ricavate dal grasso dei cadaveri ebrei, o rimarrete con le mani sporche.

Posso aver capito male, posso aver avuto allucinazioni, ma nessuno oggi , credo, potrebbe essere in grado di chiarire i miei dubbi scientificamente e con dati certi storici nelle mani, lavate con o senza saponette immaginarie.

La Storia non è equiparabile ad un dogma. La Storia non è Religione. Ma dopo il 1945 la si è trasformata in Religione, e la gente non si è resa conto di questo, i vinti, gli sconfitti sono stati educati ad ossequiare l’una proprio come l’altra.

Per queste ragioni esposte ci sono due alternative diverse ma entrambe concordano su un punto fermo, che ribattezziamo come il Paradosso dell’Holohoax:

-Se l’Olocausto è avvenuto allora questi rozzi, idioti coglioni, zucche vuote, esseri ignobili che sfoggiano questi c.d. gadget che espongono come ludibrio l’orrore avvenuto nei campi di concentramento tedeschi sono quanto più di stupido esista oggi nella società attuale.

-Se l’Olocausto non è avvenuto allora questi rozzi, idioti coglioni, zucche vuote, esseri ignobili che sfoggiano questi c.d. gadget che espongono come ludibrio un orrore mai avvenuto nei campi di concentramento tedeschi sono quanto più di stupido esista oggi nella società attuale, dato che avvalorano o, rendono “reale” qualcosa che non è mai avvenuto.

Ora che i Nazionalismi stanno trionfando in maniera sempre più crescente nel mondo la scusa per fermare la loro ascesa è l’Ologramma continuo e forzato sui (((Media))) dell’Olocausto Ebraico.
Il ragionamento sottile e manifesto è semplice: “Non potete dare voce al populismo, al nazionalismo, alla Sovranità Nazionale, perchè sorgeranno Dittature che porteranno nelle camere a gas gli ebrei.”

Vi sembra qualcosa di reale? A me no. Olocausto avvenuto o meno nessuno andrà nelle camere a gas anche se oggi dovesse tornare un nuovo Adolf Hitler con l’intero entourage gerarchico del Reich.

Netanyahu: Hitler non voleva sterminare gli Ebrei

Io non credo nel Nazionalismo e nel Potere dell’Uomo Bianco perchè voglio uccidere della gente gratuitamente e solo per il gusto di farlo.

Qui nessuno vuole uccidere nessuno. Vogliamo solo fare in modo di riappropriarci del nostro Destino, di assolvere la Missione che gli Dei ci hanno codificato nel sangue, viaggiare tra le Stelle, conquistare nuovi mondi, onorare il disegno divino di Ordine che è davanti a noi.

E per fare questo non possiamo permetterci di essere frenati, rallentati, da assurde idiozie, da chi vuole una Nazione Sovrana e poi difende per partito preso gli interessi ebraici e difende gli Ebrei in maniera spudorata inquadrandoli e facendoli inquadrare come povere vittime, il giorno prima sul punto di essere sterminati, il giorno dopo Vincitori della Seconda Guerra Mondiale e Padroni del Mondo.

Lasciate vivere gli Ebrei come vogliono vivere, e chiedete loro di fare la stessa cosa nei nostri confronti.

Non ci fermeranno i bigotti e gli stolti che vogliono la botte di vino piena e la moglie ubriaca, o stupidi report televisivi che danno in pasto allo spettatore solo ed esclusivamente gli episodi di violenza perpetrati dal Terzo Reich.
Si, anche il Terzo Reich perpetrò violenza, era in guerra, anche il Terzo Reich abusò della forza su civili inermi, su donne, ragazzi e bambini ma gli Alleati e i Partigiani NON FURONO CERTO DA MENO: radendo al suolo Dresda e bruciando con bombardamenti, con una tempesta di fuoco 1.600 acri (6,5 kmq) del centro della città, uccidendo più di 25.000 persone, Kurt Vonnegut stima che la cifra si aggiri intorno a 200.000. O quando affondarono la Willhem Gustloff , più di 10000 passeggeri morirono, 5000 bambini tedeschi circa erano a bordo. O quando violentarono più di 2,5 Milioni di donne tedesche tra il 1945 e il 1947. E tante altre aberranti nefandezze come le spiagge minate in Danimarca “pulite” dai bambini del Reich, morti a migliaia uno scoppio dietro l’altro.
7 Milioni di tedeschi morirono tra il 1939 e il 1945 senza che oggi qualcuno intervenga su questa ecatombe chiamandola Olocausto o prendendola come scusa per difendere l’Identità e le Sovranità Nazionali dell’Europa.

Molti scrittori ebrei, e perfino movimenti religiosi ebraici nel seno del Giudaismo, concordano nel ritenere la propaganda sull’Olocausto come una vera e propria industrializzazione del condizionamento politico mondiale a favore del Sionismo e di Israele in generale.

Quindi, ripetete con me e liberatevi da questo male rappresentato dalla pazzia e dalla cupidigia del desiderio malato di avere la botte di vino piena e la moglie ubriaca, enunciamo ancora il Paradosso dell’Holohoax:

-Se l’Olocausto è avvenuto allora questi rozzi, idioti coglioni, zucche vuote, esseri ignobili che sfoggiano questi c.d. gadget che espongono come ludibrio l’orrore avvenuto nei campi di concentramento tedeschi sono quanto più di stupido esista oggi nella società attuale.

-Se l’Olocausto non è avvenuto allora questi rozzi, idioti coglioni, zucche vuote, esseri ignobili che sfoggiano questi c.d. gadget che espongono come ludibrio un orrore mai avvenuto nei campi di concentramento tedeschi sono quanto più di stupido esista oggi nella società attuale, dato che avvalorano o, rendono “reale” qualcosa che non è mai avvenuto.

Commenti