I Vergognosi Ebrei di Bibi Netanyahu definiscono il Genocidio Yazida come ridicolo

Tom Von Oben
Il Daily Stormer
November 23, 2018

Mi conforta , al pari di stringere in una mano una saponetta, sapere che almeno c’e’ qualche ebreo a cui la testa funziona, anche se nè ci possiamo aggrappare alla sua fottuta benevolenza, nè all’illusione di essa.

Per il resto i poveri Ebrei di Bibi Netanyahu , che hanno tanto sofferto per l’Holohoax, adesso però “non capiscono” le sofferenze del popolo Yazidi..e perchè?

Perchè gli Yazidi sono Bianchi.

RT.com :

I parlamentari israeliani hanno rifiutato di riconoscere la sofferenza della minoranza yazida che vive sotto lo Stato islamico come un genocidio. Fino a 5.000 sono stati uccisi e oltre 3.000, in maggioranza donne e bambini, fatti prigionieri e ridotti in schiavitù.
Mercoledì scorso, il parlamento israeliano ha votato un progetto di legge che avrebbe riconosciuto formalmente le atrocità dello Stato islamico (IS, ex ISIS / ISIL) contro il popolo yazidi come un genocidio.
La proposta di legge è stata respinta da 58 parlamentari, compresi i membri della coalizione di governo al potere guidata dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Trentotto voti a sostegno del disegno di legge non sono stati sufficienti a ribaltare il bilancio.
La coalizione di governo detiene 61 dei 120 seggi, con il partito di Netanyahu Likud che controlla la quota maggiore, 30 seggi.
Lo sponsor del disegno di legge, il deputato dell’Unione sionista Ksenia Svetlova, ha definito il voto “vergognoso”. Ha anche respinto la tesi della coalizione secondo cui le Nazioni Unite non hanno designato formalmente il ben documentato massacro degli yazidi come un genocidio “ridicolo”, secondo le notizie del 24.
Mentre l’ONU non ha formalmente etichettato la sofferenza di migliaia della popolazione yazida da 700.000 persone che vive sotto il dominio dell’IS come “genocidio” , un’inchiesta mandata dall’ONU ha approvato la nozione di farlo l’anno scorso.

GLi Yazidi provengono dalle ultime Tribù Indoeuropee che si spostarono nell’area Medio Orientale. Insieme a una vasta parte di Iraniani sono considerati come l’Ultimo Popolo di Odino, dato che condividono una parte consistente dei nostri geni nordici a tutt’ora.

Ecco perchè l’ISIS li massacra: sono Bianchi sgraditi ai feroci Kike del Tetragrammaton.

In occasione del terzo anniversario dell’attacco alla comunità Yazidi sul monte Sinjar, nel nord dell’Iraq, il 3 agosto 2014, la Commissione internazionale indipendente di inchiesta sulla Repubblica araba siriana ha pubblicato un rapporto, invitando la comunità internazionale a “riconoscere il crimine di genocidio essere impegnati dall’ISIL contro gli yazidi e intraprendere passi per riferire la situazione alla giustizia “.
Il rapporto ha rilevato che circa 3000 donne e ragazze sono ancora detenute da IS che le costringe a subire stupri e percosse. Molte ragazze, alcune di appena dieci anni, sono state vendute nei mercati degli schiavi poiché i terroristi consideravano gli yazidi come “non credenti” e quindi proprietà. Migliaia di uomini in età da combattimento sono stati massacrati, mentre i ragazzi sono stati costretti a convertirsi all’Islam e mandati alla morte. Secondo varie stime, tra 3.000 e 5.000 uomini Yazidi sono morti, mentre 10.000 possono essere stati ridotti in schiavitù.

Alcune donne e ragazze Yazidi che hanno trovato “rifugio” in Germania hanno raccontato di aver incontrato proprio lì i loro aguzzini dell’ISIS.
A prova che la protezione in Europa per rifugiati che scappano dalle guerre islamiche è solo una colossale burla.

Commenti