Il Comune di Verona sceglie di difendere la Vita contro chi difende la Morte

di Tom Von Oben
Il Daily Stormer
October 6, 2018

Trasformeremo le ancelle handmaid in membri del Ku Klux Klan…

La Repubblica :

Verona è ufficialmente contro l’aborto. Il consiglio comunale ha infatti approvato nella notte, con 21 voti a favore e sei contrari, una mozione della Lega sottoscritta dal sindaco Federico Sboarina, che dichiara Verona “città a favore della vita” e sostiene associazioni cattoliche che mettono in campo iniziative contro l’aborto. A votare a favore anche una consigliera del Partito democratico, la capogruppo Carla Padovani. Travolta dalle polemiche in serata la Padovani ha dichiarato: “La vita è valore universale e non di partito. Ho votato secondo coscienza. Sulla legge 194 non mi sembra che il Pd abbia una linea chiara. Non mi aspettavo tutte queste polemiche“.

Le polemiche ci sono perchè la Sinistra non è per la Vita ma per l’Estinzione.
Questo prevede il loro psicopatico DNA marxista codificato e mantenuto dai Kike.

Carl G. Jung ha detto:“La situazione odierna è così preoccupante che non si può reprimere il sospetto che il Creatore del Mondo stia programmando un altro diluvio per sterminare l’umanità attuale.”
L’invettiva apocalittica viene dettata dal disprezzo che certe ideologie degenerate hanno della vita umana e della razza bianca, e al solo fine di annientare l’uomo bianco si dedicano a tutte le attività possibili e immaginabili contro la sua vita e stessa esistenza.

Da mesi si discute a Verona – città in cui è stato vicesindaco l’attuale ministro della Famiglia Lorenzo Fontana, che lo scorso luglio ha dichiarato “lo Stato aiuti le donne a non abortire” – di diritto all’interruzione di gravidanza. Come in una seduta precedente, al consiglio hanno assistito attiviste del movimento femminista “Non una di meno” vestite da ancelle con costumi simili a quelli della serie Tv “Handmaid’s Tale”, nella quale una società governata da estremisti religiosi toglie alle donne ogni diritto e le obbliga a stupri rituali per generare figli: dopo l’approvazione della mozione sono state fatte allontanare dall’aula. “Facciamo presente – afferma una nota del movimento – che la capogruppo del Pd Carla Padovani ha votato a favore della mozione”. “L’approvazione della mozione da parte del Consiglio comunale di Verona rappresenta un simbolico e concreto grave passo indietro rispetto a una legge seria e importante come la 194. Purtroppo a favore della proposta leghista si è espressa anche la capogruppo del Pd: io penso che dovrebbe chiedere scusa. Evidentemente non ha la consapevolezza del proprio ruolo di rappresentante del Partito Democratico”. Lo afferma Barbara Pollastrini, vicepresidente del Partito Democratico. E non è sola tra le dem.

Ma certo quel “purtroppo“…poichè una gran donna , finita chissà come nel Partito sbagliato si è espressa a favore della Vita, una cosa insopportabile per questi animali debenedettiani kike che vorrebbero l’Handmaid’s Tale alla rovescia, cioè donne struprate dai non bianchi al fine di farci tutti imbastardire e creare il nuovo continente dell’EurAfrica.

Si tratta di “uno schiaffo inaccettabile a Verona e alle sue cittadine” per Alessia Rotta, deputata del Pd veronese. Il voto del Consiglio, dice, “ci ha riportato indietro ad anni in cui le donne morivano per le interruzioni di gravidanza e proliferavano gli aborti clandestini“. E attacca la capogruppo Padovani per “non aver informato il gruppo e per non averlo rappresentato. Ma abbiamo la consapevolezza che si tratta di una posizione del tutto personale”. Anche Giuditta Pini, altra onorevole dem di Modena, su Facebook si esprime in termini categorici sull’affaire Padovani: “Non credo che sia una persona che possa stare nel Pd. Per quanto possiamo essere plurali, esistono dei limiti che qualificano anche lo stare in una comunità e credo che lei li abbia allegramente superati”.

Lo schiaffo inaccettabile a Verona, all’Italia e all’Europa è questo multischiaffo:

Gli unici clandestini a proliferare, così come gli stupri, provengono da quella massa senza eleganza e avanguardia proveniente dagli shithole africani che hanno invaso l’Europa grazie alle Sinistre e ai Kike.
La preoccupazione maggiore di questi sinistrorsi è una donna che si è espressa a favore della vita e non doveva farlo perchè la Sinistra è per la Morte “legalizzata” e progressista, o per l’imbastardimento selvaggio della nostra razza.

L’aborto crea problemi psicologici in una coppia, sia nella donna che nell’uomo, molte famiglie costringono ad abortire le proprie figlie perchè troppo giovani, anche se i due ragazzi sono contrari.
Questo è inammissibile.
Nella prima metà del secolo scorso le nostre famiglie erano iniziate TUTTE da giovani coppie e si facevano dai 5 ai 10 figli.
Più giovani si era , certo almeno diciottenni, meglio era.
Da giovani si hanno più energie per lavorare e crescere i propri figli.
Sposarsi in età adulta non giova, si pensa molto duramente al fatto di mettere al mondo dei pargoli, non si hanno più le stesse energie da spendere come nei migliori anni.

Anche il fattore essenziale per la nascita di una famiglia e conseguentemente dei figli è venuto un po’ meno, il lavoro.
Ma questo non deve spaventare anzi deve spingere le nostre giovani generazioni a formare coppie giovani e incominciare ad aiutarsi uno con l’altra, questa è la “sopravvivenza”, un sacro codice donatoci da Dio per andare avanti e non estinguerci.

Respingete le dottrine della morte e abbracciate la vita, solo così sceglierete di seguire Dio , apprezzare il suo Creato, e servire il suo comando, in una parola AMARE LA VITA e l’evoluzione.

Hail Victory.

Commenti