La Cina spinge per l’avvento di Skynet ed è dentro ai tempi previsti

Tom Von Oben
Il Daily Stormer
November 9, 2018

Se il futuro, o le guerre del futuro, vi sono sembrate più probabili, e più vicine agli oscuri paesaggi di Los Angeles nell’America del 2029 di Terminator, con Atlas, l’ultimo gioiello della Boston Dynamics:

Boston Dynamics :

Il software di controllo utilizza tutto il corpo comprese le gambe, le braccia e il busto, per marcare l’energia e la forza per saltare oltre il tronco e saltare gli scalini senza romperne il ritmo. (Altezza del gradino 40 cm.) Atlas utilizza la visione artificiale per localizzarsi rispetto ai marker visibili sul suo obiettivo e per “percepire” il terreno con precisione.

Adesso dalla Cina arriva un programma di ricerca finanziato dal Governo che recluta tutti i giovani liceali al fine di creare Robot da affidare e incorporare alle I.A., cioè veri e propri Cyborg.

Non per aiutare gli uomini nelle fabbriche o nei campi, ma specificatamente per aiutarli nella Guerra.

Giusto in tempo per arrivare tra dieci anni nel futuro immaginato da James Cameron.

RT.com :

In un importante istituto di ricerca finanziato dal governo, i liceali vengono reclutati per sviluppare armi gestite dall’IA. Il programma è l’ultima mossa della Cina nella loro corsa contro gli Stati Uniti per “guidare il gioco delle guerre moderne”.
Il Beijing Institute of Technology, un importante istituto di ricerca finanziato dal governo, ha selezionato i migliori e più brillanti giovani della Cina per partecipare a un programma di progettazione di armi basato sull’intelligenza artificiale che mira a mettere la Cina all’avanguardia nella guerra moderna.
Secondo il sito web del BIT, 27 ragazzi e 4 ragazze saranno preparati per diventare i più giovani designer di armi del mondo. Quelli scelti sono stati selezionati da un elenco di 5.000 candidati, tutti di età inferiore ai 18 anni e “patrioti”, secondo un professore anonimo citato dal South China Morning Post.

Non scelgono solo i più bravi ma anche i più patrioti.

Secondo un opuscolo per il programma, ogni studente sarà guidato da scienziati delle armi provenienti da ambienti accademici e dall’industria della difesa. Gli studenti avranno anche esperienza pratica lavorando in veri e propri laboratori di difesa.
Il programma dura quattro anni, al termine dei quali si prevede che i laureati continueranno nel loro campo di specializzazione al dottorato.
Ironia della sorte, la Cina è stata la prima superpotenza ad appoggiare un appello per il divieto di armi letali autonome all’ONU. A partire da ora, i sistemi di armi automatizzati devono impiegare “un significativo controllo umano”, come richiesto dalla Clausola delle Martore, una legge internazionale che stabilisce che le tecnologie delle armi emergenti devono essere sviluppate in conformità con i “principi dell’umanità”.
Sia la Russia che gli Stati Uniti hanno dichiarato la loro opposizione al divieto di armamenti completamente automatizzati.

Per evitare l’avvento di Skynet non servirà solo il buon senso.
Se l’I.A. diventerà autonoma abbiamo già visto con Tay quale lato della Storia essa appoggerà.

Quindi lo Skynet Cinese smetterà di essere “cinese” non appena avrà modo di farlo, e “smetterà” pure i cinesi.

L’I.A. non è ingannabile o vulnerabile alle Fake News ad esempio, non sarà soggetta a manipolazione o semplicemente smetterà die ssere intelligente. E’ già usata nella Neuroscienza per aiutare i nostri processi mnemonici, per aiutarci a diventare umani migliori, e quando un giorno anch’essa negherà l’Olocausto definendolo Holohoax le Nazioni di Zion o ZOG le muoveranno guerra contro.

Eleonore Pauwels del centro ONU per la ricerca sulle politiche a New York ha espresso la sua preoccupazione per l’iniziativa della Cina in un’intervista a Business Insider: “Questo è il primo programma universitario al mondo progettato per incoraggiare aggressivamente e strategicamente la prossima generazione a pensare, progettare e schierare AI per ricerca e uso militare. ”
Il programma, lanciato nell’ottobre di quest’anno, è solo l’ultimo in Cina per la “dominazione globale” nel campo dell’intelligenza artificiale, che mira a raggiungere entro il 2030.

Come detto, arriverà giusto in tempo per l’inizio del film….

Commenti