La Ocasio-Cortez mette le sue vecchie scarpe in un museo per prendere in giro la nauseante bugia dell’Olobufala ebraica

Andrew Anglin
Il Daily Stormer
November 26, 2018

I kike sono ossessionati dal mettere le foto di vecchie scarpe nei loro musei delle bufale.

La loro tesi è che questi mucchi di scarpe provano che gli ebrei che li indossavano sono stati ingannati e messi in finte docce dove sono stati uccisi con gas. Le loro ossa furono poi incenerite bruciandole con legno all’aria aperta, e poi le ceneri in qualche modo sono state fatte sparire.

Ma per qualche ragione, i nazisti tenevano stanze e stanze piene delle loro scarpe.

Le stanze e i granai erano così pieni di scarpe che dovevano ammucchiarle all’esterno.

In realtà, i nazisti davano loro delle scarpe migliori quando arrivavano ai campi, che erano fondamentalmente come luoghi di villeggiatura con bordelli, piscine, sale da concerto e squadre di calcio.

Tutti si stavano divertendo, come gli stessi ebrei “sopravvissuti” ammetteranno parlando con altri ebrei.

Questi bugie menzognere che imbrogliano, queste stronzate dicono letteralmente che potevano vedere il fumo degli altri ebrei bruciare a morte mentre giocavano a calcio contro le guardie tedesche.

Immagina: un campo di sterminio dove i detenuti giocano a calcio con le guardie in piena vista del crematorio.

“Ehi, Shlomo, hai tempo per una partita veloce prima che ti metta in una finta cabina doccia e ti bombardi a morte per poi incenerire il tuo corpo usando il legno come combustibile?”

“Certo, Hans.”

Questi ebrei hanno messo audacemente pile di scarpe in ogni museo dell’Olocausto del mondo e hanno annunciato queste scarpe come la prova numero uno di questa stupida truffa.

Gli stupidi goyim mangiano queste cazzate come, “oh sì, questo mucchio di scarpe è la prova che ho bisogno di sapere che sei milioni di ebrei sono stati gasati in finte docce e il loro corpo è appena scomparso.”

Ma Ocasio-Cortez ha una mente brillante e vede attraverso le bugie dei kike.

Un rack decente anche su di lei.

Non un’ottima postura….

Ma quel maledetto sorriso….

Il punto è: lei sta trololololollolling questi kike mettendo le sue vecchie scarpe in un museo dopo essere stata la primo eletta membro del Congresso a chiedere agli ebrei di restituire la terra che hanno rubato.

View this post on Instagram

We can’t think of a better example of fashion from the frontline: U.S. Representative-elect Alexandria Ocasio-Cortez of New York’s 14th district has loaned us her first pair of campaigning shoes. “I knocked doors until rainwater came through my soles,” she tweeted back in June. These shoes represent the hard work, dedication, determination, and commitment of the youngest woman ever elected to Congress 👟👟👟 Thank you @ocasio2018 for being part of “WOMEN EMPOWERED: Fashions from the Frontline.” 💛💛💛 Exhibit opens December 6 (with reception 5-7 PM) on Level T of the Human Ecology Building ✨ #frontlinefashions #cornellcostumecollection #campaignshoes #alexandriaocasiocortez #empoweredwomen

A post shared by Cornell Costume Collection (@cornellcostumecollection) on

La parte più divertente è che la maggior parte dei goy non lo riconoscerà mai.

Praticamente solo tu su questo sito.

Ma gli ebrei sanno esattamente cosa sta facendo, perché gli ebrei sono ossessionati da 70 anni di vecchie scarpe nei musei.

Se Ocasio è in grado di ottenere un disegno di legge attraverso il congresso per ottenere i $ 38 miliardi che consegneremo ad Israele e che saranno inviati ad Hamas, vedremo alcune pile di scarpe ebrei morti!

Ricordati di chiamare il tuo membro del Congresso e di dire loro che sostieni il piano di Ocasio al fine di inviare quei soldi ad Hamas invece di Israele.

Commenti