No, Non dimenticheremo…

Tom Von Oben
Il Daily Stormer
September 12, 2018

Non sapevo se era possibile per me farlo oggi, o tra un mese, cioè avere il tempo di scrivere dell’11 Settembre 2001, ma lo avrei fatto, come in realtà lo sto facendo solo un giorno dopo.
Non c’e’ bisogno di aspettare il giorno che celebra la sua ricorrenza, così come quando si vogliono visitare i propri cari amati non c’e’ bisogno di aspettare il 2 Novembre.
Ogni giorno , più o meno, dell’anno ricordiamo quest’evento che diciasette anni fa ha cambiato il destino del mondo, perchè molto di ciò che sta accadendo oggi e accadrà domani, deriva proprio da questo, e dall’€uro.

Ma cosa vuol dire in realtà “Mai dimenticare” ?

Andrew Anglin:

Cosa significa?
Quando gli ebrei dicono “non dimenticare mai” in riferimento all’Olocausto, stanno parlando di come dovete fermare i “nazisti” AKA ” i bianchi” dall’avere di nuovo il potere. Perché se hanno di nuovo potere, presumibilmente gaseranno gli ebrei in falsi sale da doccia usando l’insetticida per trasformarli in paralumi e sapone

Quindi, cosa significa per noi bianchi non dimenticare l’11 Settembre? Dimenticare?

No..Noi non dimenticheremo…

Non dimenticheremo i volti degli attentatori:

Non dimenticheremo di che nazionalità erano 15 dei 19 attentatori: Arabia Saudita

Non dimenticheremo che questi 19 immigrati terroristi islamici sono in tutto e per tutto simili a questi milioni di altri islamici:

che invadono e riempiono le nostre città occidentali con i loro “usi e costumi”, o “crimini e misfatti”.

Non dimenticheremo dei “danzatori o ballerini” israeliani del Mossad che gioivano alla vista in diretta delle Torri tra fumo e fiamme:

Gli Israeliani che desideravano che gli Americani provassero empatia per il vivere “sotto le bombe”, infatti anche loro l’anno scorso lo hanno ricordato con la parola “Bombings” – “Bombardamenti” e non con un’altra:

Traduzione: Noi pure capiamo il dolore dei nostri fratelli e sorelle americane, che oggi stanno segnando un evento di enorme magnitudine – i bombardamenti dell’11 Settembre”

Non dimenticheremo le parole di Francesco Cossiga:

Tutti gli ambienti politici d’America e d’Europa, in particolare quelli del centrosinistra italiano, sanno che il tremendo attacco all’America è stato pianificato e realizzato dalla CIA e dal Mossad con l’aiuto del mondo sionista al fine di dare la colpa a paesi arabi e così indurre le potenze occidentali ad intervenire in Iraq e in Afghanistan.

Cossiga ha dimenticato di aggiungere, forse perchè è morto nel 2010, di finire la frase così: e così indurre le potenze occidentali ad intervenire in Iraq e in Afghanistan e scatenare un effetto a catena che avrebbe dato il via alla Guerra in Siria, alla Falsa Rivoluzione Araba del Maghreb e all’Invasione incontrollata dell’Europa proprio da parte della gente avente la stessa religione degli attentatori.

Non dimenticheremo il nome dell’individuo a cui fu attribuita la colpa solo dopo pochi minuti o poche ore dal crollo delle Torri, un guerriero Anti-Sovietico che aveva messo il suo esercito sulla strada della pace:

Mai dimenticheremo…perchè ogni giorno da allora niente può essere dimenticato.

Commenti