Questo affare del giornalista saudita è la migliore cosa – Wow

Andrew Anglin
Il Daily Stormer
October 11, 2018

Libero? Ma se è stato maciullato come può tornare libero?

Quindi questo giornalista dell’Arabia Saudita sta creando una situazione di caos totale per il più grande alleato degli ebrei.
Apparentemente, nel 2018, non puoi semplicemente rapire un giornalista nella tua stessa ambasciata, e abbatterlo in stile Pulp Fiction – o qualunque cosa sia successa qui,a nessuno è chiaro cosa sia successo se non che i sauditi lo hanno almeno fatto sparire, rilasciando il filmato della telecamera che mostra la sua partenza.

La scorsa notte, quando Fox News ha chiesto se pensava che l’uomo fosse morto, Trump ha detto : “Immagino che tu debba dire fino ad ora che è un po ‘così e dovremo vedere”.

Stamattina è uscito e ha detto di più.

Politico :

“Devo scoprire cosa è successo”, ha detto oggi Trump al Fox Show “Fox & Friends” di giovedì, in occasione della domanda sulle possibili ripercussioni per l’Arabia Saudita. “Probabilmente ci stiamo avvicinando di quanto potresti pensare, ma devo scoprire cos’è successo.
“Non ci piace. Non mi piace. Non va bene “, ha aggiunto Trump.
L’Arabia Saudita ha negato senza mezzi termini che Khashoggi sia morto all’interno del suo consolato, sebbene il governo saudita non abbia ancora prodotto il video sostenendo che il giornalista ha lasciato il consolato attraverso una porta di servizio e deve ancora rimediare alla sua promessa di concedere alle autorità turche di cercare nell’edificio.
Durante la sua intervista, Trump ha detto che i rapporti con l’Arabia Saudita sono stati “eccellenti”, vantando che il regno mediorientale beneficia della protezione degli Stati Uniti. Nel mese di maggio 2017 Trump ha anche negoziato un accordo di difesa da circa $ 110 miliardi con il re Salman bin Abdulaziz Al Saud.
“L’Arabia Saudita è un paese molto ricco. E per anni e anni, non ci sarebbe stata l’Arabia Saudita se non ci fossero stati gli Stati Uniti, perché li abbiamo protetti “, ha detto Trump.

Continua a dire che l’Arabia Saudita non esisterebbe se non fosse per gli Stati Uniti. Questo è come il peggior insulto possibile a queste persone. Un gesto più basso di lanciare una scarpa contro di loro.

Ma il giornalista – wow.

Il mondo intero sta impazzendo per questo. Questo tizio ha lavorato per il Washington Post e ha vissuto negli Stati Uniti.

Rand Paul sta usando questo come un’opportunità per chiedere che gli aiuti militari vengano tagliati nel regno – qualcosa che stava chiedendo prima ancora che ciò accadesse.

Questa settimana, intendo presentare un’altra misura per tagliare tutti i finanziamenti, la formazione, i consigli e qualsiasi altro coordinamento con e con i militari dell’Arabia Saudita fino a quando il giornalista Jamal Khashoggi non sarà tornato vivo. https://t.co/3wGT30HWEc

– Senatore Rand Paul (@RandPaul) , 11 ottobre 2018

Ma va oltre l’estremista libertario – un’intera lista di senatori chiede di chiuderla.

CNN :

Il presidente Donald Trump sta affrontando nuove pressioni per indagare sulla scomparsa del giornalista saudita Jamal Khashoggi e determinare se imporre sanzioni ai responsabili dopo aver ricevuto una lettera da un gruppo bipartisan di senatori mercoledì.
La lettera, che innesca una “inchiesta e la determinazione delle sanzioni globali di Magnitsky” è stata scritta dai migliori repubblicani e democratici della commissione per le relazioni estere del Senato, dal presidente Senatore Bob Corker e dal senatore Bob Menendez, insieme ai leader della sottocommissione degli stanziamenti per il Dipartimento di Stato, il senatore Lindsey Graham e il senatore democratico Patrick Leahy.
Secondo i termini della legislazione Magnitsky, il Presidente può imporre sanzioni a individui o paesi che si ritiene abbiano commesso una violazione dei diritti umani.

L’intero ordine del Medio Oriente è basato sul sostegno americano all’Arabia Saudita. Questo è stato lo status quo per decenni.

E ricorda: Donald Trump ha fatto una campagna per tagliare gli aiuti a loro, e siamo rimasti tutti impazziti quando invece ha fatto amicizia con loro.

Ora ha gli interi media e i senatori tradizionali che lo chiamano a “FARE QUALCOSA” al più grande alleato degli ebrei.

E onestamente, penso che Trump sia piuttosto incazzato dal fatto che abbia fatto tutta questa roba per Israele – incluso l’accordo saudita – e gli ebrei americani si siano ancora rifiutati di supportarlo.

Questo è stato riportato dai media lo scorso mese – non si sa se qualcuna di queste cose sia vera, ma sembra vera. Sembrava certamente che parte della sua strategia fosse fare roba per Israele al fine di attutire il rumore ebraico a livello nazionale.

E come ho detto un milione di volte, non può andare direttamente contro Israele, perché gli Evangelici costituiscono una porzione molto più grande della sua base rispetto ai libertari e ai neon-nazisti – ma può sicuramente andare contro l’Arabia Saudita, se questa relazione non ha più valore.

Qualsiasi taglio per l’Arabia Saudita è un taglio per Israele, ma gli Evangelici sono troppo stupidi per capirlo.

I primi israeliani evangelici sono letteralmente più stupidi dei negri.

E i neocon già odiano Trump e lo attaccano costantemente per tutto quello che fa. Quindi non c’è davvero alcun vantaggio nel continuare a trattare con l’Arabia Saudita.

Ovviamente, questa situazione giornalistica non porterà a una rottura completa dei legami, ma potrebbe benissimo portare a maggiori tensioni che provocano sanzioni e alcuni degli aiuti militari che vengono tagliati.

Qualsiasi deterioramento delle relazioni con loro è positivo. Non c’è un rovescio della medaglia.

Oltre a Israele, sono l’unico grande aggressore nella regione, finanziando tutti questi gruppi terroristici che operano nella regione e oltre.

Hanno anche finanziato il 9 11, che Trump era disposto a dichiarare apertamente durante la campagna (mentre suggeriva anche che Israele fosse coinvolto).

Non beneficiamo un bel nulla da questa relazione: sono parassiti.

Commenti