Trend ‘Kill all the Jews’ – ‘Uccidi tutti gli Ebrei’ compare su Twitter per…errore

Tom Von Oben
Il Daily Stormer
November 3, 2018

Non lo dico Io, o i mei amici, e i fratelli nazionalisti sparsi per il mondo, ma lo dice e racconta la Storia che gli ebrei sono sempre stati sgraditi, indesiderati, ovunque si trovassero in Europa e in America. Questi sono fatti, questa è Storia. Il resto sono chiacchiere che vi danno in pasto per “Muuuuhh Olocausto!!!“.
Vittime non sono meno degli altri, perfino meno dei congolesi, subsahariani almeno più dignitosi e rispettosi degli ebrei quando si viene a discutere di vittimismo storico.

E poi non sono neanche semiti.

Parlare di antisemitismo con loro equivale a dire che con l’acqua ci si può ubriacare…

Questa modella israeliana vi pare una Semita? Pelle scura, olivastra e pelo scuro?

Neanche se continuasse a indossare l’ hijab…

Rimanete Svegli quando tutti vi vogliono addormentati…

The Hill:

Twitter si sta scusando per il fatto che “Uccidi tutti gli ebrei” è apparso come un argomento di tendenza sulla sua piattaforma venerdì.
In una dichiarazione, un rappresentante di Twitter ha detto che la frase non doveva apparire sulla lista degli argomenti di tendenza e che “ci dispiace per questo errore”.
Questa tendenza è nata a seguito di copertura e reazioni inorridite al vandalismo contro una sinagoga a New York“, ha detto. “Indipendentemente da ciò, non dovrebbe apparire come una tendenza”.
“A volte, impediamo determinati contenuti di tendenza e ora lo facciamo con questo trend.”
BuzzFeed ha riportato per la prima volta la dichiarazione di Twitter.
Il motto ha rislaito la china della popolarità trend dopo essere stata scoperta una scritta all’interno di una sinagoga di New York giovedì.
Il Dipartimento di Polizia di New York ha detto che altri messaggi antisemiti sono stati scoperti nella tromba delle scale del Union Temple a Brooklyn Heights.

Tuttavia è stato trovato il “nazista” che ha imbrattato la Sinagoga con svastiche e quant’altro:

Uno sporco negro. Penso che anche qualche ebreo semita o meno lo abbia definito così dopo averlo sorpreso in queste immagini.

Lee Rogers – DailyStormer :

La tendenza di questa frase è una questione secondaria per un argomento più ampio e pertinente. Sappiamo tutti che Twitter e i grandi siti di social media manipolano i loro algoritmi per gestire le tendenze dei contenuti o appaiono più visibili alla comunità. È ovvio perché al di fuori di un incidente occasionale come questo, l’unico contenuto che viene mai mostrato in una posizione di rilievo è la cazzata tradizionale approvata dagli ebrei.
Nella loro fretta di scusarsi per consentire la tendenza alla frase “uccidere tutti gli ebrei”, hanno pienamente ammesso di impiegare guardiani che determinano quali argomenti possono e non possono essere aggiornati sul sito.
Ciò dimostra che non c’è nulla di organico riguardo gli argomenti su Twitter. Gli argomenti di tendenza dovrebbero essere una manifestazione di ciò che la comunità è più interessata in un dato momento. Non dovrebbe essere una manifestazione di argomenti popolari che solo il team di gestione di Twitter approva.
È uno scherzo completo che siti come Twitter sono autorizzati i privilegi di un editore e una piattaforma. Fanno finta di essere una piattaforma aperta anche se manipolano gli algoritmi per mostrare solo contenuti amichevoli kosher e vietano regolarmente utenti che hanno opinioni politiche al di fuori del mainstream ebraico. In questo modo, hanno effettivamente perso il loro status di piattaforma e stanno invece funzionando come editori (Nota: Facebook ammette in tribunale che si tratta di un editore e non di una piattaforma perché prende decisioni editoriali – proprio come Twitter). Ciò significa che dovrebbero essere ritenuti legalmente responsabili per qualsiasi contenuto pubblicato sul loro sito.
Ma dal momento che Twitter è sostenuto dal grande ebreo, questo non sta accadendo. Sono autorizzati a giocare con un set di regole completamente diverso.
Gab, un’alternativa ai social media per Twitter, è offline da quasi una settimana.
Confrontiamo Twitter con il modo in cui Gab è stato trattato dopo la sparatoria alla sinagoga di Pittsburgh. Gab è stato costretto ad abbandonare Internet perché lo shooter della sinagoga era un utente sul sito. Sono stati banditi da numerosi servizi fondamentali per le loro operazioni nonostante il fatto che Gab almeno cerchi di funzionare come una piattaforma. Quindi, come mai Twitter non viene forzato offline quando uno dei suoi utenti commette un crimine? Se mai, Twitter dovrebbe essere ritenuto più responsabile dei contenuti che i suoi utenti pubblicano perché operano come editori.
Questo doppio standard mostra ancora una volta che il governo ha bisogno di iniziare a controllare in modo aggressivo società come Twitter. Semplicemente non è possibile per un’altra società privata competere contro un’impresa monopolistica come Twitter quando hanno privilegi speciali che altri non sono garantiti.
Questa situazione sta diventando un serio problema per la libertà di parola su Internet. Se gli ebrei hanno la loro strada, metteranno al bando qualsiasi pubblicazione web indipendente con cui non sono d’accordo.

Questa è una vergogna. Quando si parla di monopolio e negazione della libertà di parola e di stampa in qualsiasi forma di espressione che non travalichi il comune senso del pudore mi viene sempre in mente la Russia Sovietica che è stata creata e gestita da ebrei.

Appunto.

Commenti